Mongolia - Nella terra di Gengis Khan

Un’avventura incredibile ed unica in una terra incontaminata e selvaggia. Un viaggio che parte dalla capitale Ulaanbaatar per poi spostarsi a Karakorum, alla splendida Valle del Fiume Orkhon (Patrimonio UNESCO) al Deserto del Gobi fino al Parco Nazionale di Gurvan Saikhan, dove avvistare gazzelle dalla coda nera, asini selvatici, marmotte, stambecchi, pecore selvatiche e numerosi rapaci. 

1° giorno ITALIA - ULAANBAATAR

Partenza dall’Italia con volo di linea via scalo intermedio per Ulaanbaatar, la capitale della Mongolia. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno ULAANBAATAR

Arrivo a Ulaanbaatar, espletamento delle formalità di frontiera e trasferimento nel centro città. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita del Monumento Commemorativo Zaisan, dell’imponente Piazza Sukhbaatar, il Palazzo del Parlamento, il Palazzo della Cultura ed il Teatro di Stato dell’Opera e del Balletto. Cena e pernottamento in hotel. 

3° giorno ULAANBAATAR - MONASTERO di AMARBAYASGALANT  

Prima colazione e partenza per il Monastero di Amarbayasgalant, una delle tre più importanti istituzioni buddhiste della Mongolia: il complesso fu costruito tra il 1727 e il ed è completamente in stile manciù. Attualmente vi risiedono un centinaio di monaci. Pernottamento in campo di ger, le tipiche tende dei nomadi della steppa dell’Asia Centrale (le docce e le toilette sono in comune). Trattamento: pensione completa

4° giorno MONASTERO di AMARBAYASGALANT - BULGAN - Riserva Naturale dell'URAN-TOGOO TULGA UUL  

Prima colazione e partenza verso ovest attraverso la provincia di Bulgan: aride praterie che si mescolano a foreste ed ettari di terra coltivati a grano e ortaggi, che rappresentano il cuore agricolo della Mongolia. Possibilità di fermarsi presso una famiglia di allevatori per conoscerne la vita di tutti i giorni ed assaggiare l’airag, la bevanda nazionale. Nel pomeriggio si raggiunge la Riserva Naturale dell’Uran-Togoo Tulga Uul, dove sorgono i vulcani spenti Uran Uul e Togoo Uul. Pernottamento in campo di ger.
Trattamento: pensione completa. 

5° giorno Riserva Naturale dell'URAN-TOGOO TULGA UUL - LAGO OGII  

Prima colazione e partenza verso sud, passando per il fiume Orkhon. Si raggiunge il magnifico Lago Olgii, che si estende per una superficie di 27 kmq, dove in estate è facile avvistare molte specie di uccelli migratori tra cui anatre e gru. Possibilità di piacevoli camminate nei dintorni del lago, bagni e escursioni in barca. Pernottamento in campo di ger.
Trattamento: pensione completa

6° giorno LAGO OGII - KHAR BALGAS - KARAKORUM

Prima colazione e partenza verso sud lungo la Valle dell’Orkhon, con sosta per la visita delle rovine della cittadella di Khar Balgas. Si prosegue fino a raggiungere Karakorum, l’antica capitale dell’impero mongolo: potente e splendida ai tempi di Gengis Khan, fu costruita nel XIII secolo. La visita più interessante è sicuramente quella di Erdene Zuu, suggestivo monastero circondato da possenti mura interrotte da 108 stupa, tante quanti sono i grani del rosario buddhista.
Pernottamento in campo di ger.
Trattamento: pensione completa

7° giorno KARAKORUM - Monastero di SHANK - TSENKHER HOT SPRING

Prima colazione e partenza verso sud per la visita dello Shank Khiid, in passato noto come Monastero Occidentale. Si riparte verso nord-ovest per raggiungere le sorgenti sulfuree di Tsenkher, dove è possibile fare il bagno nelle acque calde che sgorgano dal sottosuolo a 80°C; dalle vasche all’aperto si gode di una meravigliosa vista della steppa mongola.
Pernottamento in campo di ger.
Trattamento: pensione completa

8° giorno TSENKHER HOT SPRING - Valle di ORKHON

Prima colazione e partenza verso la Valle di Orkhon, culla della civiltà mongola e per molti secoli sede del potere imperiale delle steppe. La valle è stata dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 2004, quale esempio di evoluzione delle tradizioni pastorali nomadi nell’arco di due millenni. Pernottamento in campo di ger. Trattamento: pensione completa

9° giorno Valle di ORKHON - KHUJIRT - ONGIIN KHIID

Prima colazione e partenza per la cittadina di Khujirt, rinomata per le sue sorgenti. Proseguimento verso sud, fino a raggiungere una suggestiva piccola area montuosa, il Barlim Khiid e il Khutagt Khiid. Nel suo insieme il complesso è conosciuto con il nome di Ongiin Khiid. Grazie all’attività di un gruppo di monaci e alla devozione popolare, nel 2004 sono stati completati i lavori di costruzione di un nuovo tempio.
Cena e pernottamento in campo di ger.
Trattamento: pensione completa

10° giorno ONGIIN KHIID -BAYANZAG - GOBI meridionale

Prima colazione e partenza verso sud fino ad arrivare a Bayanzag, nota come “rupi fiammeggianti” per il colore rosso che le formazioni di arenaria assumono al tramonto, il più importante giacimento paleontologico al mondo di scheletri e di uova di dinosauri. Proseguimento verso il Parco Nazionale di Gurvan Saikan.
Pernottamento in campo di ger.
Trattamento: pensione completa

11° giorno GOBI meridionale - KHONGORIIN ELS

Prima colazione e partenza per il Parco Nazionale Gurvan Saikhan: si attraversa una regione davvero remota dove, se fortunati, è possibile avvistare branchi di gazzelle e kulan (gli asini selvatici dell’Asia centrale). Si raggiungono quindi le più alte dune del Gobi (anche 100 m): le affascinanti Khongoriin Els
Pernottamento in campo di ger.
Trattamento: pensione completa

12° giorno KHONGORIIN ELS - Valle di YOL - GOBI meridionale

Dopo la colazione partenza, attraverso il deserto del Gobi, verso la Valle di Yol, chiamata la “Valle delle Aquile”. Una breve passeggiata a piedi permette di scoprire a distanza ravvicinata la fauna e l’ambiente di questo angolo selvaggio di deserto. Interessante all’ingresso del parco il piccolo museo.
Pernottamento in campo di ger.
Trattamento: pensione completa

13° giorno GOBI meridionale - DALANZADGAD - ULAANBAATAR

Prima colazione e trasferimento all’aeroporto di Dalangzadgad per l’imbarco sul volo per UlaanBaatar. Nel pomeriggio visita del Palazzo d’Inverno di Bogd Khaan, l’edificio in cui visse per venti anni l’ottavo Buddha vivente nonché ultimo stravagante re della Mongolia alla fine del XIX secolo. Visita del monastero-museo di Choijin Lama, noto anche come Museo della Religione. Pernottamento in hotel.
Trattamento: pensione completa.

14°- 15° giorno ULAANBAATAR - ITALIA

Dopo la prima colazione visita di Ulaanbaatar: il Monastero di Gandan, con il magnifico edificio bianco del Migjid Janraisig Sum e una enorme statua del Bodhisattava della Compassione, alta ben 26 metri, ed il Museo Nazionale di Storia. Tempo a disposizione per lo shopping negli interessanti laboratori di lavorazione del cachemire. Pranzo in ristorante locale. Dopo pranzo trasferimento all’aeroporto per l’imbarco sul volo di linea per l’Italia via scalo intermedio. Arrivo previsto in Italia il giorno successivo. 
Cena e pernottamento a bordo.

Contattaci

Vuoi richiedere maggiori informazioni o richiedere un preventivo, farci delle semplici domande, non esitare a contattarci. Ti risponderemo nel più breve tempo possibile.

[recaptcha id:CAPTCHA]